CCLC - la corte cultural center

Parma, Italia
Foto © Paola De Pietri
Foto © Paola De Pietri
Foto © Paola De Pietri
Foto © Paola De Pietri
Foto © Paola De Pietri
Foto © Paola De Pietri
Foto © Paola De Pietri
Foto © Paola De Pietri
Foto © Paola De Pietri
Foto © Paola De Pietri
Foto © Paola De Pietri
Foto © Paola De Pietri
Foto © Paola De Pietri
Foto © Paola De Pietri
Foto © Paola De Pietri
Architetti
NATOFFICE - christian gasparini architetto
Sede
Parma, Italia
Anno
2006
Costo
1M - 100M
Piani
1-5 Piani
Cliente
Traversetolo city council (PR)
Team
Christian Gasparini, Paolo Iotti, Marco Pavarani
Architettura
Iotti+Pavarani Architetti
Strutture
Paolo Delmonte, Ingeos
Impianti
Giancarlo Manghi

Il progetto mira a sviluppare le potenzialità urbane e architettoniche del luogo, andando a ricostruire un tessuto di rapporti e connessioni fisico- percettive con il campo urbano circostante (piazza Fanfulla, l'edificio residenziale d'angolo addossato al complesso, il nuovo edificio e lo spazio aperto prospicente via Cantini, il parcheggio a sud) e a costruire una interferenza complessa fra le architetture, legata alla formazione di un nuovo spazio pubblico (centro civico), di nuove funzioni socializzanti, di luoghi collettivi che moltiplichino le occasioni d'incontro.
Il centro civico e culturale La Corte si organizza su due sequenze spaziali (portico interno - biblioteca - centro giovani - sala consigliare e atrio passante - museo Brozzi - archivio Brozzi), localizzate nell'ala rurale (primo lotto) e nell'ala padronale (secondo lotto), caratterizzate ognuna da un polo o nodo di connessione, che determina l'organizzazione e il funzionamento degli ambienti circostanti: il primo è l'atrio passante, il secondo è il portico dell'ex fienile con la nuova apertura su Via Cantini.
Il recupero dell'edificio a centro civico e culturale è un'occasione unica per permettere l'apertura alla città al pubblico del grande invaso interno (La Corte), determinando un grande arricchimento degli spazi urbani centrali e costruendo una dinamica delle percorrenze pedonali in grado di innervare e connettere gli spazi pubblici in un unico sistema.
Lo spazio della corte, così collegato alle circostanti aree pubbliche, assume il ruolo di "giardino urbano", nuovo centro protetto della vita civica e culturale di Traversetolo, luogo di passaggio e di sosta, contenitore di manifestazione collettive.

Progetti collegati

  • Casa Malussi
    Iseppi AG
  • Werks- und Bürogebäude Theurl
    ATP architekten ingenieure
  • Lounge by Topgolf [Shanghai]
    hcreates interior design
  • Mini Cuppa
    hcreates interior design
  • Bahnhofplatz, Wil
    Hager Partner AG

Rivista

Altri progetti di NATOFFICE - christian gasparini architect

HSBC - housescape
Reggio Emilia, Italia
HCBC - housecourtyard
Reggio Emilia, Italia
RABM - ivy restaurant lounge bar
Reggio Emilia, Italia
SEGB - gb exhibit pavilion
Milano, Italia
HLBH - houselevel homeoffice
Reggio Emilia, Italia